Parrocchia San Domenico.


La costruzione della chiesa fu iniziata nell'Agosto del 1636 e ultimata dopo circa mezzo secolo. La consacrazione risale al 1699. La facciata principale, in stile barocco, è preceduta da un pronao con tre archi a tutto sesto;
nelle nicchie laterali sono collocate le statue di Santa Caterina d'Alessandria e di Santa Maria Maddalena, protettrici dell'Ordine Domenicano. Nella chiesa sono conservati due pregevoli esempi di arte barocca locale tra cui una tela di Corrado Giaquinto (XVIII secolo) raffigurante la Madonna del Rosario. La Chiesa è dedicata a San Domenico di Soriano. La Chiesa di S. Domenico fu costruita nei pressi dello scoglio S. Domenico, utilizzato come approdo e riparazione per piccole imbarcazioni. La Chiesa sorse tra le chiese di S. Giovanni e S. Rocco, per volere del vescovo di Molfetta, Giacinto Petronio dell'ordine dei Padri Predicatori, in area detta "Terra Cavata", di proprietà della Badia di Banzi.
(Ringraziamo Gegè Gad Luigi Gadaleta per aver concesso queste due bellissime foto in alto).
(Cliccare sulle immagini per ingrandirle).



Importantissima opera è la tela raffigurante la "Madonna del Rosario" eseguita da Corrado Giaquinto (Molfetta 1710 - Napoli 1765). Provenienza: Roma, dono dell'autore, come recita il cartiglio “C.G. donavit”. Dimensioni: cm 260 x 220, olio su tela.




Ricordiamo la vicina chiesa di S. Rocco, costruita nel 1578 e distrutta nel 1891; e ricordiamo anche la chiesa di S. Giovanni, presso cui la Congregazione della Purificazione dimorò fino al 1794, ed era situata su via S. Domenico, proprio di fronte alla chiesa di S. Domenico.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...