La villa Comunale. Piazza Garibaldi.








(In queste 2 foto sopra, notiamo palazzo Rotondo, palazzo Balacco e in fondo palazzo Pappagallo).

 

 

Villa Comunale, Molfetta. Piazza Garibaldi. "Larghe de la Frettece'dde" (antica denominazione, di largo porticella, villa comunale).
La storica fontana in pietra e cassa armonica della villa comunale furono rimosse nel 1977.
Il monumento ai caduti della prima guerra mondiale è opera dello scultore Giulio Cozzoli che sostituì nel 1929 il monumento a Giuseppe Garibaldi ora presente in piazza Effrem a Molfetta, opera dello scultore milanese Gerolamo Oldofredi.
Nel 1893 si decise la sistemazione a verde pubblico, di una parte, di largo porticella (l'attuale villa comunale).
Successivamente furono costruiti alcuni stabili come ad esempio palazzo Rotondo che affaccia anche sul mare. Ricordiamo anche a nord il Palazzo De Lago. Nei pressi di piazza Garibaldi è situata anche piazza Giovene con al centro il busto, in bronzo, dell'arciprete G.M. Gìovene, opera dello scultore molfettese G. Cozzoli.
Rione S. Giovanni (dalla presenza dell'omonima chiesa di San Giovanni, ormai distrutta) - Largo Porticella. La lottizzazione prese avvio nel 1838. Il primo isolato è quello compreso tra via A. Volta, via Fiorini, via Trieste e via Cattaneo.
Inoltre ricordiamo che precedentemente, sul terreno dove sorse il palazzo Cappelluti, verso l'attuale via Giovinazzo, vi era una piccola chiesa; la chiesa di Ognissanti - 1143 Omnium Sanctorum; ormai in disuso, fu abbattuta nel 1870.

In questa foto in alto: la vecchia fontana artistica in pietra (con tritoni) nella villa comunale.
Il monumento ai caduti della prima guerra mondiale è opera dello scultore Giulio Cozzoli che sostituì nel 1929 il monumento a Giuseppe Garibaldi ora presente in piazza Effrem a Molfetta.

Ricordiamo, in zona, l'abbattimento nel 1844 della porta della Porticella, situata nei pressi di Largo Municipio, e la trasformazione in edificio del vicino Torrione 1852.
Presso la Villa comunale sono presenti due busti (realizzati da G. Cozzoli) dedicati a molfettesi illustri: un busto in marmo dello storico Francesco Carabellese (1939) ed uno in bronzo dedicato al medico e filantropo Edoardo Germano (1950). Presenti anche: busto bronzeo di Simon Bolivar (1979); busto bronzeo di Giuseppe Di Vittorio; busto bronzeo dedicato al vescovo Achille Salvucci (1988); busto bronzeo di Gaetano Salvemini, opera di Vincenzo M. Valente (1999).


(Ringraziamo Gegè Gad Luigi Gadaleta per aver concesso queste bellissime foto).


(Cliccare sulle immagini per ingrandirle)
La villa Comunale. Piazza Garibaldi.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...