Piazza delle erbe.


Piazza delle Erbe è situata nei pressi della banchina S. Domenico percorrendo le piccole vie che affiancano il porto molfettese. Un tempo ( '800 ) sede della gendarmeria, carcere, uffici comunali e fiorente mercato di frutta e prodotti ittici. Intorno al 1200 era sede di grandi cisterne in pietra per la raccolta di acqua utile alla popolazione sopratutto durante i periodi estivi, cisterne ormai coperte dall'attuale pavimentazione. Ricordiamo che il 28 agosto 1917 iniziano a funzionare a Molfetta, le prime fontanine dell'Acquedotto Pugliese, per uso pubblico, presente anche presso piazza delle erbe.
Rione Catacombe o le Camere Nuove "R chembr naov". La lottizzazione di questa zona iniziò il 16 marzo 1723 quando la nobildonna Isabella Clara Lepore, moglie di Josepho de Luca, vendeva ai mastri fabricatori parte del suo giardino, sito dietro il suo Palazzo di Bovio, che si estendeva da via D. Picca (già strada Piscina Comune) sino a vico 1° e vico 2° Poli. Nel 1738 il rione era già chiamato "le case nuove delle Catacombe". Le prime case risultavano edificate già nel dicembre del 1723 (via Catecombe, civici nn. 19-23) e nel 1725-1726 (vico 1° Poli, civico n. 16).
Ricordiamo che il rione Catacombe ha assunto questo nome proprio dall'esistenza in passato di catacombe, ossia delle aree cimiteriali sotterranee utilizzate nell'antichità, scavate nel tufo, tipica roccia facilmente lavorabile, anche a più livelli, con profondità che arriva fino a trenta metri; a ridosso del giardino dell'ex convento e chiostro dei Francescani.

Molfetta nel Passato, immagini e tradizioni molfettesi.
(Cliccare sull' immagine per ingrandirla).
Piazza delle erbe. Molfetta.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...