Piazza Municipio.

(Foto: Gegè L. Gadaleta album).

Piazza Municipio - ex piazza castello, Molfetta. Dove ora sorge piazza Municipio, fu costruita intorno al 1482 una torre cilindrica, detta: "Porta Castello".

Palazzo Giovene, cinquecentesco edificio oggi sede dell'amministrazione comunale. Edificato dalla famiglia "de Luca" passò poi al casato degli "Esperti" che nel 1772 lo cedette ai "Giovene".
La facciata rinascimentale è caratterizzata da un importante portale costituito da una struttura in bassorilievo, munita di architrave, con effetto di "trompe l'oeil", terminante alla quota del marcadavanzale del piano superiore, con il portone inserito in un arco a tutto sesto; questo è incorniciato, lateralmente, da due piedistalli che reggono due colonne ioniche, sopra i quali si distinguono la statua di un guerriero e quella di un musico, rispettivamente alla destra e alla sinistra di chi entra.
Nel XIX secolo era stato dotato di un terzo piano fuori terra che costituì una delle principali cause del dissesto strutturale che lo rese inutilizzabile per buona parte del XX secolo. Tale inutile, anzi dannosa, sopraelevazione fu demolita nel 1965, quindi il palazzo ha subito profondi interventi di restauro tra il 1976 e il 1981.


(In foto: cartolina d'epoca palazzo di città e teatro comunale. Il teatro comunale fu voluto dal sindaco Felice Fiore nel lontano 1810, attivo fino al 1902.

Il palazzo di città ospita, oltre la sede del Consiglio Comunale, anche, nel piano interrato, una Galleria di Arte Contemporanea dove sono conservate opere di importanti artisti locali, e al piano terra la sala stampa annessa alla "sala Giunta", nonché una collezione di modelli in scala medio-grande dei più caratteristici mezzi da trasporto trainati da cavalli che erano tipici del territorio prima della diffusione dell'automobile e dei mezzi consimili, oltre all'Ufficio per le Relazioni col Pubblico.
Nella sala del Consiglio hanno trovato posto, lungo le pareti, i ritratti della Galleria degli Uomini illustri Molfettesi che prima del restauro di questo edificio erano esposti, stretti uno accanto all'altro, alla quota di imposta della volta a padiglione nella sala degli specchi del vecchio palazzo del Municipio, all'isolato accanto a questa ultima sede. 
Ricordiamo che l'abbattimento della porta della Porticella, situata nei pressi di Largo Municipio, avvenne nel 1844, e la trasformazione in edificio privato del vicino Torrione nel 1852.
(Wikipedia).
(Ringraziamo Gegè Gad Luigi Gadaleta per aver concesso queste bellissime foto in alto).
(Cliccare sulle immagini per ingrandirle).


Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...