Processione del Sabato Santo tempo fa...

L’attuale “Cristo morto” della “Pietà”, l’ultimo in ordine di sfilata dei simulacri che compongono la processione del Sabato Santo, fu realizzato di propria iniziativa dal giovane artista Giulio Cozzoli.
Molto curato oltreché realistico nella posa espressiva di abbandono esanime nel grembo della Vergine, venne acquistato dall’Arciconfraternita della Morte per sostituire, dal 1908, la precedente immagine settecentesca deterioratasi nel tempo e di valore artistico alquanto modesto.
Successivamente Giulio Cozzoli modellò una nuova base d’appoggio per la Madonna ed un masso in cartapesta necessario a distanziare adeguatamente la croce dal simulacro. Intervenne anche sul volto della Vergine per accentuarne l’espressione di dolore. Ricordiamo inoltre che il 26 aprile 1613, presso l'ormai distrutto Convento di S. Francesco (attuale Mercato Ittico, c.so Dante) fu fondata l' Arciconfraternita della Morte dal Sacco Nero.





(Ringraziamo Gegè Gad Luigi Gadaleta per aver concesso queste bellissime foto).
(Cliccare sulle immagini per ingrandirle).
Processione della Pietà. Le attuali sette Statue in cartapesta sono opera dello scultore molfettese Giulio Cozzoli.
1882 Giulio Cozzoli nasce a Molfetta il cinque maggio da Maurangelo ed Elisabetta Daliani Poli. Il padre, maestro scalpellino, asseconda subito le sue evidenti propensioni artistiche lasciandogli frequentare i corsi di disegno del prof. Michele Romano. 
Molfetta nel Passato.
Le Sacre Statue, portate in processione il Venerdì di Passione ed il Sabato Santo, realizzate dallo scultore molfettese Giulio Cozzoli tra il 1906 ed il 1956. L' Addolorata (1958), S. Pietro (1948), La Veronica (1906), S. Maria Cleofe (1924), S. Maria Salomè (1953), La Maddalena (1956), S. Giovanni (1927), La Pietà (1908). L'uscita delle statue nel seguente ordine:
San Pietro apostolo (in dialetto, Sèn Bìete), recato a spalla dalla Confraternita di Maria SS. Assunta in Cielo;
La Veronica (Là Veròneche), recata a spalla dalla Confraternita di Maria SS. del Carmine;
Santa Maria di Cleofa (Mèrì'à Clèefe), portata dalla Confraternita di Maria SS. della Purificazione;
Santa Maria Salome (Mèrì'à Salomè), recata dalla Confraternita della Beata Vergine di Loreto;
Santa Maria Maddalena (Là Mètalène), recata dalla Confraternita della Beata Vergine Immacolata;
San Giovanni apostolo (Sèn Gevènne), portato dalla Confraternita di Sant'Antonio
La Pietà, portata dall'Arciconfraternita della Morte.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...