Piazza Cappuccini nel XVIII secolo. Ricostruzione grafica.


Pubblichiamo questa bellissima ricostruzione grafica di piazza Cappuccini, nel Settecento, a Molfetta, gentilmente concessa da: Anna Maria Camporeale per Molfetta nel passato.
Complimenti per il lavoro. Notiamo la ex strada per Bitonto e la colonna attualmente custodita presso il museo Diocesano di Molfetta. La Croce fu collocata in quel punto nel 1742; fino al 1882. Poi fu spostata in località Gravatta; fino al 1986, dove ne furono rubati alcuni pezzi; poi fu spostata nel museo Diocesano, dove attualmente si trova. Palazzo Attanasio sarà costruito nel 1882 circa. La Chiesa dei cappuccini alla data del 1585 non era ancora stata completata. Come notiamo dalla ricostruzione, le strade via Roma e via de Luca non erano state ancora costruite. Molfetta nel passato ringrazia Anna Maria Camporeale.
(Cliccare sull'immagine per ingrandirla).

La chiesa, situata nell'attuale Piazza Margherita di Savoia, è attigua al monastero eretto a opera dei Padri Cappuccini. Il convento fu edificato nel periodo che va dal 1571 al 1575, seppur i lavori proseguirono sino al 1617. La chiesa alla data del 27 dicembre 1586(85) non era ancora stata completata. All'interno, sull'altare maggiore, si può ammirare un crocifisso in legno di scuola veneziana donato nel 1682 dal sacerdote don Francesco Antonio Cucumazzo (o Cucomazzo). Il Crocefisso ha per sfondo una pala d'altare rappresentante il Calvario. Alla base della tela, realizzata nel medesimo anno 1682 dal chierico-pittore bitontino Nicola Gliri (1634-1687), si trovano due stemmi gentilizi. Uno appartiene alla famiglia del committente/donatario. L'arma, infatti, rappresenta uno scudo diviso in due parti uguali: a destra è dipinto il blasone del padre, Giovanni Leonardo Cucumazzo di Ruvo; a sinistra quello della madre, Chiara Donata di Simone Esperti.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...