Le frittelle molfettesi.

La cucina molfettese è caratterizzata dalla preparazione delle famose frittelle. Le frittelle preparate sopratutto in occasione di particolari festività, come il giorno di San Martino (11 novembre), Immacolata (8 Dicembre) o alla Vigilia di Natale (24 Dicembre), ripiene di pomodoro o mozzarella oppure ricotta, mortadella, tonno, pomodori, capperi. Tradizioni pugliesi e tradizioni cristiane, come spesso accade, si fondono in credenze popolari e si trasformano in momenti di incontro e felicità. La tradizione gastronomica locale, viene messa in mostra, perché evidenzia il rispetto della cultura e delle nostre origini. In questo bel video vediamo la preparazione delle frittelle da parte di una esperta nonna molfettese. Per tagliare il bordo della frittella si utilizza la rotella metallica, ma di regola la tradizione ci dice che il bordo deve essere arrotolato a mano dalle mani esperte della massaia. Una vera bontà. Guarda la ricetta.
"Re frìttele", letteralmente "Re frèttele".
Molfetta nel passato.






Le frittelle molfettesi. "L frittl".
Ricordiamo anche, della tradizione molfettese, U baccalà fesciùte; il baccalà, un piatto gustoso e sostanzioso. Méréngéne o furne (melanzane al forno). U' cémbotte (ciambotto). La salzizze a ponde de crettìedde e
la vendrésceche.


Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...