Chiesa del SS. Crocifisso o dei Padri Cappuccini.

Foto di Gegè Gad Luigi Gadaleta.

Chiesa del SS. Crocifisso o dei Padri Cappuccini.
La chiesa, situata nell'attuale Piazza Margherita di Savoia, (Contrada Petrullo) è attigua al monastero eretto a opera dei Padri Cappuccini. Il convento fu edificato nel periodo che va dal 1571 al 1575, seppur i lavori proseguirono sino al 1617. La chiesa alla data del 27 dicembre 1586(85) non era ancora stata completata. Nel 1536 padre Giacomo (Giacomo Paniscotti, figlio di Biancolino) fece sorgere, a ridosso del Pulo, il primo convento molfettese dei Cappuccini, tutt'ora esistente, abbandonato dai Cappuccini nel 1560.
La chiesa, situata nell'attuale Piazza Margherita di Savoia, ha al suo interno, sull'altare maggiore, un crocifisso in legno di scuola veneziana donato nel 1682 dal sacerdote don Francesco Antonio Cucumazzo (o Cucomazzo). Il Crocefisso ha per sfondo una pala d'altare rappresentante il Calvario. Alla base della tela, realizzata nel medesimo anno 1682 dal chierico-pittore bitontino Nicola Gliri (1634-1687), si trovano due stemmi gentilizi. (Wikipedia).





Nella chiesa si conserva una statua lignea di S. Francesco, in origine appartenuta al convento dei Conventuali, poi donata ai Padri Cappuccini nel 1816. 
Oltre agli Osservanti e ai Cappuccini, a Molfetta fino al 1809 furono presenti, a Molfetta, anche i Conventuali. Nel secolo XVI una corrente degli Osservanti guidata da fra Matteo da Bascio costituì la famiglia dei Cappuccini. Essi ottennero il riconoscimento ufficiale nel 1528 da Papa Clemente VII. 
Ricordiamo anche la realizzazione del Cristo Morto per l’Altare maggiore della chiesa  S. Margherita, Molfetta ad opera del Prof. Mauro Antonio Mezzina di Molfetta. 
Ricordiamo nelle vicinanze anche il rione Effrem - Orto Cappuccini.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...