Vexilla Regis Prodeunt.

VEXILLA REGIS PRODEUNT (Ascolta audio).

Vexilla regis prodeunt:
fulget Crucis mysterium,
qua vita mortem pertulit,
et morte vitam protulit.

Quae, vulnerata lanceae
mucrone diro, criminum
ut nos lavaret sordibus,
manavit unda et sanguine.

Impleta sunt quae concinit
David fideli carmine,
dicendo nationibus:
Regnavit a ligno deus.

Arbor decora et fulgida,
ornata Regis Purpura,
electa digno stipite
tam sancta membra tangere.

Beata, cujus brachiis
pretium pependit saeculi,
statera facta corporis,
tulitquae praedam tartari.

O Crux, ave, spes unica,
hoc Passionis tempore
piis adauge gratiam,
reisque dele crimina.

Te, fons salutis, Trinitas,
collaudet omnis spiritus:
quibus Crucis victoriam
largiris adde premium. Amen.

TRADUZIONE

S’ avanza il vessillo del re
rifulge il mistero della Croce,
per cui la vita patisce la morte
E con la morte ci dona la vita
Vita che , trafitta da cruda
punta di lancia, effuse acqua
E sangue per lavarci
dalle macchie dei delitti.
Così si adempì l’oracolo che
Davide cantò
dicendo alle nazioni:
Dio regna da un legno.
Albero bello e fulgido,
ornato da una porpora del re,
scelto per il nobile tronco a
Poter toccare membra così sante!
O tu beato, ai cui bracci fu
Appeso il prezzo del mondo
Fatto stadera del corpo
Che strappò la preda all’inferno.
Ave, o Croce, unica speranza;
In questi giorni di passione
Aumenta ai pii la grazia,
Cancella i delitti ai rei.
O Trinità, fonte di salvezza,
Te esalti ogni Spirito!
A coloro cui donasti la vittoria
Della Croce concedi anche il premio. Amen 

“Vexilla regis prodeunt” (“Avanza il vessillo del re”).
Processione della Croce
processione dei Misteri
processione della Pietà.

Il Vexilla regis è una preghiera.
La fama di questo inno è stata accresciuta dal fatto che venne ripreso nella Divina Commedia da Dante Alighieri nel verso Vexilla regis prodeunt inferni, con cui la guida Virgilio, rovesciandone il senso, introduce la rappresentazione parodica della croce, Lucifero. L’inno si compone di sette quartine in lingua latina con le quali si esalta il mistero della Croce.

L'inno è citato anche da James Joyce in A Portrait of the Artist as a Young Man, capitolo V, e da Reinhold Messner in Vite al Limite, la sua biografia.
Autore dell’inno è Venanzio Onorio Clemenziano Fortunato (latino:Venantius Honorius Clementianus Fortunatus) - (Wikipedia).
Ascolta audio.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...