Molfetta - Borgo.

Molfetta Corso Dante, borgo.
Una cartolina d'epoca.

1910

I primi palazzi a sorgere presso il borgo (fuori dalle mura) furono il palazzo di Francesco Orazio de Luca (1598), il palazzo di Fabritio Filioli (1604) ed il palazzo di donnus Joannes Paulum de Agno (1596). Anni dopo fu costruito il palazzo di Joannes Battista Bovio (1619), civici 17-25 di via S. Domenico; la casa di mastro Joanne Jacobo e mastro Francesco Antonio Nicolizza (1620); il palazzo di Sant'Angelo (1630-34), via Sant'Angelo. Casale dei Gaudii 1643 vico Casale. Palazzo di Costanza Marenza – via Sigismondo, 1704. Rione Catecombe o le Camere Nuove 1723. Stabili di Via Annunziata, Via Crocifisso e via Ten. Ragno, cessione Badia di Banzi, 4 aprile del 1743. Rione S. Gennaro – il Fosso cessione Monastero di S. Pietro (zona vico Sigismondo), Confraternita del SS.mo Sacramento (via D. Picca) e Comune (via S. Pansini) 19 marzo del 1763.
Ricordiamo la trasformazione dell'Ospedale del Monte di Pietà, ad abitazione civile (1814). 
La pubblica illuminazione elettrica, fu inaugurata a Molfetta domenica 06/02/1898.
Nella foto in alto notiamo sulla destra un locale all'epoca adibito a trappeto e successivamente officina "de Palo" adibita a costruzione e manutenzione carri da traino (allora civico 30) e oggi bar caffetteria "Cin Cin bar" (primo nome: bar Boffoli, 1918). 

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...