Cosa sono gli: "Strasc'nete".


Gli "Strasc'nete" (strascenate, strascinati, strasc'nete) è un tipo di pasta molto diffusa in Puglia, in particolare nella zona del barese. Anche a Molfetta viene preparato questo particolare tipo di pasta, leggermente più grande della classica orecchietta. Il nome deriva dal metodo con cui la pasta è modellata, appunto 'trascinata' su un piano di legno con le dita della mano o utilizzando alcuni utensili, come ad esempio il coltello. Vennero diffuse in Puglia tra il XII e il XIII secolo, e le origini delle orecchiette probabilmente sono da ricercare nella Provenza francese. 
Qui, fin dal Medioevo, veniva prodotto un tipo di pasta spessa (di grano duro), che veniva incavata al centro con un movimento del pollice. Fu poi una famiglia nobile di origine francese (Angioini) che regnò su gran parte dell’Italia meridionale e nel Regno di Napoli, a portare questo metodo di preparazione della pasta in Basilicata, ed in particolare in Puglia. Altri studi affermano che questa pasta sarebbe nata a Sannicandro di Bari, nel periodo svevo-normanno, da influenze ebraiche. Alcuni dicono che la loro forma deriverebbe dai trulli di Alberobello, comunque la loro origine resta un mistero. La ricetta tipica si realizza utilizzando esclusivamente farina di grano duro, acqua e sale, e vengono spesso preparate con le cime di rapa con acciughe sotto sale, oppure col sugo di pomodoro con spezzatino o braciole. Leggi la ricetta tipica.
Ricordiamo anche la pasta con le acciughe, chiamata in vernacolo: "la past ch la salaume". 
Molfetta nel passato.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...