Processione B.V. Addolorata, l'uscita.

L'uscita della B.V. Addolorata, Molfetta, dalla Chiesa del Purgatorio. 
Il venerdì che precede la domenica delle Palme, detto Venerdì di Passione, si svolge la Processione della Beata Vergine Addolorata.
Come da tradizione alle ore 16:30 l'uscita della Croce e alle ore 17 l'uscita della B.V. Addolorata, mentre la banda cittadina intona "Sventurato" (composta nel 1888), del maestro Vincenzo Valente (Compositore e musicista, 11. 11. 1830 – ivi, 29. 9. 1897). Il simulacro è portato a spalla dai Confratelli dell'Arciconfraternita della Morte; sfila in processione anche l'associazione femminile di Maria SS. Addolorata.
foto: Molfetta nel Passato.
(Cliccare sulle immagini per ingrandirle).











A Molfetta il culto dell'Addolorata è legato essenzialmente al periodo quaresimale e alla Settimana Santa. Le celebrazioni dei Dolori di Maria si svolgono con la funzione del Settenario, dal penultimo venerdì all'ultimo giovedì di Quaresima in tutte le chiese cittadine. Per l'occasione ogni chiesa prepara il proprio simulacro dell'Addolorata. Le celebrazioni più seguite e più care ai molfettesi, sono quelle che si svolgono nella chiesa di Santa Maria Consolatrice degli Afflitti vulgo Purgatorio, nella quale viene esposta la statua che andrà in processione il venerdì di Passione. Le funzioni sono curate dall'Arciconfraternita della Morte, fondata nel 1613, caratterizzata dal tradizionale sacco nero e con l'effigie del teschio con ossa incrociate. Alle ore 15,30 del venerdì di Passione prende il via la processione dell'Addolorata dalla chiesa del Purgatorio, accompagnate da due ali di confratelli recanti dei ceri e con in sottofondo le note delle marce funebri composte da autori locali. Il simulacro realizzato nel 1958 dallo scultore molfettese Giulio Cozzoli raffigura la Vergine con gli occhi rivolti al cielo, in uno sguardo supplichevole, impietrita dal dolore, ai piedi della croce, dalla quale pende la sindone disposta sul braccio corto in modo da formare una "M". Sono visibili unicamente il volto, coperto da un lungo velo nero, le mani allargate in segno di sconforto, e i piedi. L'artista ha preso spunto dalla vecchia statua settecentesca portata fino ad allora in processione. Non mancano le effigie tradizionali quali il pugnale nel petto, il fazzoletto bianco tenuto in mano e lo stellario. Dopo otto ore lungo le vie della città, verso mezzanotte la processione ha termine. Il 15 settembre si svolge il tradizionale Settenario in onore della Vergine Addolorata, in cui il simulacro viene posto accanto all'altare e addobbato da fiori. (From: Wikipedia, l'enciclopedia libera).
L’ Addolorata (o Maria Addolorata o Madonna Addolorata o Maria dei sette dolori), in latino Mater Dolorosa, è un titolo con cui viene molte volte chiamata e invocata dai cristiani Maria, la madre di Gesù. La Madre di Dio rivelò a Santa Brigida che, chiunque reciti sette "Ave Maria" al giorno meditando sui suoi dolori e sulle sue lacrime e diffonda questa devozione, godrà dei seguenti benefici:
La pace in famiglia.
L’illuminazione circa i misteri divini.
L'accoglimento e la soddisfazione di tutte le richieste purché siano secondo la volontà di Dio e per la salvezza della sua anima.
La gioia eterna in Gesù e in Maria.
La statua dell’Addolorata che viene portata attualmente in processione è stata realizzata da Giulio Cozzoli nel 1957. E’ dal 1958 che viene portata in processione il Venerdì di Passione di ogni anno. Precedentemente, un’altra statua in legno dell’Addolorata, era portata in processione (dal 1905 al 1957). Lo scultore Giulio Cozzoli non vide mai la Sua opera portata in processione perché morì improvvisamente il 15 febbraio del 1957.
Le Chiese di Molfetta in cui si cura il culto di Maria SS. Addolorata sono: Chiesa del Purgatorio, Chiesa di S. Stefano, Chiesa del Sacro Cuore, Chiesa S. Gennaro, Chiesa del SS. Crocifisso, Parrocchia S. Corrado, Parrocchia S. Domenico, Parrocchia S. Bernardino, Parrocchia Immacolata, Parrocchia S. Teresa, Parrocchia S. Achille, Chiesa della SS. Trinità.






Processione della B.V. Addolorata,
Chiesa del Purgatorio.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...