Larghetto Madonna degli Angeli (mmèzze o cucheme).

Larghetto Madonna degli Angeli (mmèzze o cucheme). Il "Cùcheme", in vernacolo molfettese, è la giara utilizzata per attingere l'acqua.



L'installazione delle fontane pubbliche a Molfetta avvenne dal 1915 e si stabilì che per ogni 2.500 abitanti fosse realizzata ed installata una fontana pubblica. Molfetta nel 1915 aveva 47.430 abitanti, quindi se ne potevano installare circa 20 che erogavano 25 m3 di acqua al giorno al costo di £. 0,15 il m3, altezza 128 cm, base circolare 38 cm, forma conica (la “cape de firr”). Le fontane furono quindi installate in diversi punti della città. Queste fontane erano realizzate in ghisa nella fonderia molfettese. L'acqua per uso domestico era attinta da queste fontane o da pozzi, ricavati all'interno degli stabili, che raccoglievano l'acqua piovana.
Ricordiamo anche il 6 agosto 1926 - Avvio dei lavori di realizzazione impianto fognario a Molfetta. 
 Nella foto in alto notiamo la fontana pubblica installata presso il larghetto Madonna degli Angeli tra via Madonna degli Angeli e via S. Paolo. Leggi altro.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...